Elezioni del Consiglio Direttivo

L’attuale Consiglio Direttivo della Sezione Italiana SEG-EAGE è giunto al termine del suo mandato biennale, e quindi i soci (non osservatori, con membership in corso di validità a EAGE o SEG) sono chiamati ad eleggere un nuovo Consiglio Direttivo.

Le cariche da rinnovare sono le seguenti: 

  •     Il Presidente
  •     Il Vice-Presidente
  •     tre Consiglieri

Il quarto Consigliere é, in base all’art.8 dello Statuto, il Presidente uscente Paolo Mazzucchelli.

Sono pervenute le seguenti candidature: 

  • per il Presidente: Claudio D'Agosto 
  • per il Vice-Presidente: Giovanni Florio
  • per i Consiglieri:  Paolo Bini,  Luigi Improta ed Umberta Tinivella

Dopo il modulo per votare ci sono i CV dei candidati.  

Il voto online dovrà avvenire entro le ore 24.00 di domenica 20 novembre 2016.

Prima di esprimere il voto ti sarà richiesto l’indirizzo di e-mail. L’indirizzo sarà confrontato con quello disponibile nel nostro database, per verificare il diritto di voto. Dopo aver votato ti sarà inviato un messaggio di conferma dell’avvenuto voto.

Il tuo voto è importante per la nostra associazione! Per ringraziarti del tuo contributo, verrà estratto un voucher del valore di 50 Euro, per acquisti nei bookshop di EAGE o SEG, tra tutti i partecipanti alle elezioni.

Possono votare solo i soci della Sezione Italiana SEG-EAGE, (non gli osservatori).
La tua mail:*
Per la carica di Presidente:
Claudio D'Agosto - eni
Per la carica di vice-presidente:
Giovanni Florio - Università Federico II Napoli
Per le cariche di Consiglieri (inserire al massimo tre preferenze):
Paolo Bini - eni
Luigi Improta - INGV
Umberta Tinivella - OGS

Claudio D'Agosto

dagosto.jpg

Claudio D’Agosto è Chief Geophysicist in eni Upstream and Tecnical Services. Si è laureato con lode in Fisica alla Universidad Central de Venezuela nel 1997. Dopo quattro anni di lavoro come geofisico in Petroleos de Venezuela (PDVSA) nell’area della sismica multicomponente e caratterizzazione di giacimenti, ottiene nel 2003 il MsC in Geofisica all’University of Houston, Houston, USA. Nel 2003 entra in eni, Exploration and Production Division, come Senior Geophysicist, dove ha dato importanti contributi nella sismica di pozzo, rock physics e caratterizzazione dei giacimenti.  Nel 2011 Claudio diventa “Chef de Service Geophysique” in eni Congo a Pointe Noire (Repubblica del Congo), dove ha avuto un ruolo molto attivo con  importanti contribuzioni nelle operazioni geofisiche per l’esplorazione. Da novembre 2013 prende la posizione di Chief Geophysicist in eni per l’esplorazione nella regione dell’Africa.

Claudio ha fatto pubblicazioni in congressi e riviste tecniche nel area della sismica multicomponente, sismica di pozzo e rock physics. 

In SEG, di cui è membro dal 1996, è stato Country representative Italia nel Global Affairs Committee (GAC) (2010 – 2011) e Country representative Congo nel Global Affairs Committee (GAC) (2011 – Oggi), svolgendo un ruolo molto attivo. Nel 2012 ha portato la prima Honorary Lecture SEG nella Republica del Congo.

 

 

Giovanni Florio

Florio.jpg

Giovanni Florio, PhD. in Geofisica e Vulcanologia, è attualmente Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Napoli 'Federico II'. Collabora alla rivista scientifica internazionale "/Geophysical Prospecting/" in qualità di /Associate Editor/ per il settore '/Potential fields'/. E' membro di EAGE e SEG. L'attività di ricerca riguarda essenzialmente l'analisi e l'interpretazione di dati di campi gravimetrico e magnetico ed in particolare lo sviluppo di nuove tecniche di interpretazione per lo studio dei campi di potenziale. Ha pubblicato interpretazioni di dati geofisici dalla scala regionale a quella ingegneristica ed archeologica ed ha infine organizzato rilievi geofisici (Mag, EM, Grav) da velivolo e al suolo, in Italia e all'estero. E' autore di alcune decine di pubblicazioni scientifiche sulle più importanti riviste internazionali del settore geofisico e geofisico applicato. E' uno dei membri dell'attuale Consiglio Direttivo della Sezione Italiana SEG-EAGE.


Paolo Bini

02_Bini_Paolo.jpg

Paolo Bini è "Seismic Operations HSE-QC Manager" in eni Upstream and Technical Services con esperienza di 10 anni nella Oil&Gas Industry occupando posizioni locali ed internazionali nellediverse attività geofisiche di acquisizione sismica ed elaborazione dati.Si è laureato con lode in Geologia (specializzazione Geofisica) all'Università di Milano nel 2005.

Assunto in eni nel 2005, dopo una consistente esperienza come supervisore sismico in attivitàterrestri e marine (Algeria, Angola, Ghana, Italia, Indonesia, Nigeria e Venezuela), ha operato per eni Mali B.V. (Sahara Desert, Mali) nel 2008 ed ArcticGas (Siberia, Russia) nel 2009 coordinando le relative operazioni sismiche rispettivamente in ambito desertico ed artico.

Nel 2011 ricopre la posizione di "Geophysical Manager" per eni Angola a Luanda (Angola) perseguire le attività geofisiche operate e non-operate supportando attivamente progetti esplorativi e di sviluppo. Nel Luglio 2013 rientra a Milano come " Seismic Feasibility Study Project Leader" occupandosi della progettazione e della pianificazione dei rilievi sismici attraverso l'implementazione e l'utilizzo di software e metodologie innovative; da Giugno 2015 èresponsabile della gestione e dell'esecuzione dei progetti sismici eni worldwide in ambiente terrestre, marino e transizionale supportando le consociate eni e le unità di business di sede.Paolo ha contribuito a diverse pubblicazioni per congressi e riviste tecniche relativamente alla propria esperienza in progettazione rilievi sismici ed operazioni sismiche complesse. 


Luigi Improta

FotoImprota_EAGE.jpg

Luigi Improta è nato a Napoli nel 1969. Dopo aver conseguito nel 1998 il PhD in Geofisica e Vulcanologia presso l'Università di Napoli, ha svolto attività di ricerca in qualità di Borsista ed Assegnista di Ricerca del Dipartimento di Fisica nell'ambito di collaborazioni con L'Enterprise Oil Italiana. Dal 2003 è ricercatore della Sezione di Sismologia e Tettonofisica dell'INGV. 

I temi di ricerca spaziano dall'Active Source alla Passive Source Seismology ed includono: lo sviluppo ed applicazione di tecniche di inversione per l'imaging sismico a scala crostale e superficiale, studi sulla sismicità crostale e di Local Earthquake Tomography, la sismicità indotta, le definizione di modelli crostali mediante integrazione di dati sismici, gravimetrici e di sottosuolo.

Tra il 2001 ed il 2016 ha coordinato numerosi esperimenti di sismica passiva ed attiva per l'imaging crostale e di faglie attive e per il monitoraggio della sismicità indotta.

Ha pubblicato 31 articoli scientifici su riviste peer-review tra cui: Geology, Journal of Geophysical Research, Geophysical Research Letters, Geophysical Journal International, BSSA, Tectonophysics.  

Dal 2006 è stato responsabile scientifico o ha coordinato unità di ricerca in sei progetti di ricerca (Progetti Sismologici della Convenzione DPC-INGV 2007-2009; Convenzione INGV-CNRS Progetto ANR-SEISCOPE 2006-2009; Convenzione ENI-INGV 2013-2015 Progetto Val d'Agri, Convenzione TOTAL-INGV 2014-2015 Progetto Gorgoglione). Dal 2014 è Responsabile Nazionale della Linea di Attività "Sismicità Indotta" della Struttura Terremoti dell'INGV. 

Dal 2010 al 2014 è stato Docente di Geofisica Teorica ed Applicata presso il Corso di Laurea Magistrale in Geologia del Territorio e GeoRisorse dell'Università degli Studi RomaTRE.

 

 


Umberta Tinivella

Foto_Tinivella.JPG

Umberta Tinivella ha conseguito la Laurea in Fisica nel 1992 con una votazione di 110 e lode su 110 e il Dottorato di Ricerca presso l’Università degli Studi di Trieste in Geofisica Applicata. Dopo una collaborazione con l’Istituto Nazionale di Fisica della Materia, ha conseguito la specializzazione presso l'Ecole Politecnique Federale de Losanne (EPFL, Svizzera) in Fisica dello Stato Solido e Fisica Numerica. E’ stata assistente del corso di Laboratorio di Fisica II presso l'EPFL. Dal 1996 è dipendente presso l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS). Nel 1998 ha vinto il premio internazionale Cagnard, presentando uno studio teorico per quantificare i gas idrati dall’analisi dei dati sismici e di pozzo. Ha ideato una procedura basata su modelli teorici per quantificare le concentrazioni di gas idrato e di gas libero dall’analisi di dati geofisici (software DRAGO). Per determinare il campo di velocita’ sismico ha sviluppato un software (ISTRICI) che utilizza la migrazione pre-stack in profondita’. Nel 2005 ha vinto il premio internazionale come migliore poster all’EAGE Near Surface, presentando i risultati ottenuti dall’analisi dei dati antartici acquisiti nel 2004. Nel 2007 ha vinto un premio presentando un poster sui gas idrati durante la conferenza OWEMES. Ha partecipato attivamente a un progetto di studi di acquiferi attraverso l’analisi di dati geofisici (CAMI), che e’ stato selezionato come uno dei tre migliori progetti LIFE sull’acqua. Ha ricevuto diversi incarichi di tutor a livello accademico (lauree, PhD) e nell’ambito della Comunita’ Europea (EURODOM, Marie Curie, ICTP, Talent). E’ stata invitata a tenere diversi seminari sulle sue ricerche in Universita’ e Enti di Ricerca internazionali, come presso l’Accademia Cinese delle Scienze a Pechino. E’ responsabile di diversi progettiscientifici inerenti lo studio dei gas idrati, e delle proprieta’ petrofisiche in genere, sia a livello italiano (PNRA, Ministero degli Affari Esteri, ENI) sia a livello internazionale (EU e compagnie petrolifere). Ha partecipato a diverse campagne di acquisizione di dati geofisici sia a terra che a mare. Si e’ occupata della divulgazione dei principali aspetti dei gas idrati, utilizzando diversi mezzi di comunicazione (come la partecipazione a programmi radiofonici e al TG Scientifico Leonardo e alla trasmissione Geo&Geo di RAI3). Si e’ occupata dell’organizzazione di diversi Workshop riguardanti i gas idrati, sia a livello italiano che internazionale (per esempio nell’ambito della conferenza OMC). E’ autrice di diverse decine di articoli scientifici su riviste internazionali e di centinaia presentazioni a congressi.